2

Pronto soccorso? No, pronto mmg

Droghe leggere: quando l’uso ricreativo diventa distruttivo

Il consumatore occasionale o ludico di cannabinoidi potrebbe essere a rischio di dipendenza da sostanze in generale; ciò imporrebbe cautela nella prescrizione di ansiolitici.
Di Fabio Madeddu e Antonio Prunas

Tossicodipendenze nell’ambulatorio del medico di famiglia

La legislazione italiana riserva il trattamento del tossicodipendente esclusivamente ai centri autorizzati, i SerT. Al medico di medicina generale spetta solo il compito (per altro obbligatorio per qualsiasi medico) di intervenire in caso di intossicazione acuta. Ai servizi spettano anche la prevenzione e la cura delle patologie organiche correlate all’uso di sostanze psicotrope.
Di Fabrizio Valcanover

Mondor’s disease

Condividi contenuti