2

Droghe leggere: quando l’uso ricreativo diventa distruttivo

Il consumatore occasionale o ludico di cannabinoidi potrebbe essere a rischio di dipendenza da sostanze in generale; ciò imporrebbe cautela nella prescrizione di ansiolitici.
Di Fabio Madeddu e Antonio Prunas

Tossicodipendenze nell’ambulatorio del medico di famiglia

La legislazione italiana riserva il trattamento del tossicodipendente esclusivamente ai centri autorizzati, i SerT. Al medico di medicina generale spetta solo il compito (per altro obbligatorio per qualsiasi medico) di intervenire in caso di intossicazione acuta. Ai servizi spettano anche la prevenzione e la cura delle patologie organiche correlate all’uso di sostanze psicotrope.
Di Fabrizio Valcanover

Mondor’s disease

Terapie endo oculari

Combattere la meningite (e il suo spettro)

Le morti per meningite hanno una grande risonanza emotiva nel pubblico dei mezzi di comunicazione; il medico di famiglia è chiamato a sgombrare il campo dalla paura, informando in modo corretto e completo.
Di Simonetta Pagliani

L’industria vaccina il sud del mondo

Se è il cuore a venir meno

Lo spavento per l’arto fantasma

Omnia medica mecum fero

Medicina d’iniziativa: un esempio di organizzazione, costi e risultati

Al termine del progetto GIANO, un ambulatorio dedicato all’applicazione delle raccomandazioni contenute nelle linee guida,gli assistiti non inclusi hanno avuto una mortalità superiore di oltre il doppio rispetto ai partecipanti.
Condividi contenuti