Archivio

Un passo avanti verso l’analgesia semplificata

La recente revisione delle tabelle degli stupefacenti, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 242 del 15 ottobre 2008, permetterà, dal 15 novembre, la prescrizione dell’ossicodone nel dosaggio di 5 e di 10 mg, su ricettario normale.

Uno sguardo ai modelli organizzativi degli altri

L’importanza assegnata dal governo regionale alle cure primarie, la carenza di professionisti e le risorse limitate hanno generato, in Catalogna, innovazioni organizzative incorporate nel sistema sanitario pubblico.
Di Gianluca Bruttomesso

JAMA si occupa del programma Sanità dei candidati alla presidenza USA

Nel 2007 la spesa sanitaria pro capite negli Stati Uniti è stata di 7600 dollari, superiore a quella di qualsiasi altro paese al mondo; a fonte di ciò, negli Stati uniti più di 400 milioni di americani sono sostanzialmente privi di assistenza sanitaria, e altri 25 milioni ne hanno una limitata.
Di Gianluca Bruttomesso

Nostalgia di epidemia

Negli ultimi anni nuovi virus serpeggiano tra i media con la minaccia (vera o presunta) di diffondere epidemie, termine terrorizzante per il genere umano memore delle malattie contagiose che in passato mietevano vittime a milioni.
Di Franco Lupano

Nevralgia del trigemino

La storia clinica della signora Serafina T, di 75 anni, è scandita da varie malattie: prima la rimozione del rene per una cistopielite complicata; poi, l'insorgenza di ipertensione arteriosa; quindi, la rimozione di un meningioma frontale, un infarto miocardico, la colecistectomia per colelitiasi e per ultima...
Di Egidio Giordano

Diagnosis Related and Money Related Group

Ingordigia per profitti illeciti, variabilità e incertezza clinica reali, discrezionalità degli specialisti, occhi opportunamente chiusi, dentro e fuori le mura della clinica: ecco gli ingredienti del caso Santa Rita, di cui si torna a parlare, perché potrebbe non essere la sola mela marcia del paniere.
Di Giuseppe Belleri

Ha ancora un ruolo informativo, l’informatore scientifico del farmaco?

I medici di medicina generale sono sempre più scontenti dell'informazione scientifica offerta dalle aziende, sotto l'aspetto sia della qualità sia della quantità...

Perché appoggiare lo screening mammografico

Una mia paziente, colta e attenta alla letteratura scientifica in generale (è biologa all'Università) è entrata nel mio studio sbandierando, con una mano, la lettera di invito della ASL allo screening mammografico e, con l'altra, una fotocopia della famosa metanalisi pubblicata nel 2001 su Lancet dai danesi Gotzsche e Olsen, e poi ripresa dalla Cochrane...
Di Debora Canuti, Ilaria Panzini, Roberto Buzzetti, Giancarla Monticelli

Ho anch’io una collaboratrice in studio

A 8 anni dalla stipula della convenzione e dall’inizio della relativa «gavetta», avendo raggiunto quasi il migliaio di assistiti, ho assunto una collaboratrice per il mio studio...
Di Ludovica Caputo

L’ansia trattata nell’ambulatorio di medicina generale

La crescente prevalenza dei disturbi d’ansia tra i pazienti afferenti alla medicina generale induce a una sempre più stretta collaborazione con altre figure operanti nel trattamento dei disturbi psichici; in uno studio osservazionale sono state valutate prevalenza, incidenza , efficacia farmacologica ed efficacia psicoterapica, mediante l’impiego di metodi innovativi.
Di Carla Bruschelli, Giulio Nati, Bruna Maccarrone