Archivio - Lug 2009

Data
  • All
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giorni feriali da medico e festivi da malati

Anche se ne avrei fatto volentieri a meno, durante le scorse vacanze di Natale ho potuto sperimentare come funzionano bene la tessera sanitaria italiana nell’Unione europea e il sistema sanitario spagnolo, di cui avevo sentito favoleggiare da alcuni colleghi...

L’educazione medica e lo spirito di Alma Ata

In vista della quindicesima Conferenza europea, che si terrà a Basilea dal 15 al 19 settembre prossimi, vale la pena di conoscere da vicino le principali filiazioni internazionali di WONCA e le direttrici ideali sulle quali esse si muovono...

Vigilo, ergo sum

Viglilo, ergo sumMolte mie pazienti che hanno oltrepassato l’età della menopausa, mi riferiscono di dormire poco e male la notte. Qualcuna viene in ambulatorio proprio per chiedere una soluzione a questo problema che comporta una cattiva resa lavorativa, oppure frequenti cefalee muscolo tensive o ancora una generica irritabilità diurna...

 

La bottega del vecchio medico di famiglia e l’ipermercato di quello futuro

La bottega del vecchio medico di famiglia e l’ipermercato di quello futuroPer placare le preoccupazioni inespresse che stanno dietro alla resistenza al cambiamento nell’organizzazione della medicina generale, occorre  evitare gli errori che hanno in passato contribuito alla trasformazione delle equipe multi professionali in un impianto burocratico che fraintende le necessità dei pazienti. La base filosofica per riuscirci è quella del pensiero popolazionale darwiniano, secondo cui ogni individuo ha un carattere irripetibile e differente da ogni altro: non esistono individui «tipici» e, dunque, i valori medi calcolati per campioni sono astrazioni e, per il clinico, ogni individuo malato rappresenta un’espressione unica della malattia che lo ha colpito.

Cavarsela tra le onde

romanoLa lettura esperta di un elettro cardio gramma non è appannaggio di ogni medico di medicina generale, come, invece, dovrebbe.

Nei pazienti che assumono FANS, serve eradicare l’Helicobacter?

Ricerca dei dati di letteratura sull’efficacia nella prevenzione della comparsa o della recidiva di ulcera peptica. di ALBERTO VAONA e BOBY LOMIZ

No alla soppressione del settore disciplinare “scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche”

La soppressione del settore scientifico professionalizzante che comprende ambiti disciplinari e di insegnamento peculiari e specifici, comporterebbe gravi criticità nella formazione dei futuri professionisti ai quali competono profili di autonomia e di responsabilità diretta in ambito assistenziale. FNCO (Federazione Nazionale dei Collegi delle Ostetriche)

Riflessioni sul vaccino anti HPV. A caccia di donne che fuggono dal Pap Test

L’incidenza e la mortalità di questo tumore sono correlate al livello di povertà dei paesi, tanto che vengono letti come indicatori di disuguaglianza: in Italia vi è un’incidenza di 10 casi e di 2 morti ogni 100.000 donne, mentre nei paesi poveri l’incidenza è di 42,7 casi e di 34,6 morti ogni 100.000 donne...di CIRO BRANCATI

C’è un medico a bordo?

Non sono il cosiddetto frequent flyer e stupisce quindi che mi sia già successo due volte di intervenire professionalmente per un’emergenza a bordo di un aereo. La prima volta si trattava di un bambino piccolo con dolore alle orecchie da scadente pressurizzazione: dopo che ho suggerito la somministrazione di paracetamolo e il bimbo si è addormentato, il comandante mi ha fatto omaggio di una bottiglia di spumante. Fare il «deux ex machina» è una pacchia per un dottore, ho pensato tra me e me, speriamo che ricapiti.