Archivio - Feb 2008

Data
  • All
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29

Tossicodipendenze nell’ambulatorio del medico di famiglia

La legislazione italiana riserva il trattamento del tossicodipendente esclusivamente ai centri autorizzati, i SerT. Al medico di medicina generale spetta solo il compito (per altro obbligatorio per qualsiasi medico) di intervenire in caso di intossicazione acuta. Ai servizi spettano anche la prevenzione e la cura delle patologie organiche correlate all’uso di sostanze psicotrope.
Di Fabrizio Valcanover

Completezza compatta

Sintetizzare in una pagina tutto quanto è necessario conoscere partendo da un sintomo o da una manifestazione clinica, al fine di identificare e risolvere una specifica condizione dimalattia. Niente dimeno: è l’obiettivo del libro così come viene espresso dal curatore della versione italiana, Ranuccio Nuti.

Pronto soccorso? No, pronto mmg

Se è il cuore a venir meno

Combattere la meningite (e il suo spettro)

Le morti per meningite hanno una grande risonanza emotiva nel pubblico dei mezzi di comunicazione; il medico di famiglia è chiamato a sgombrare il campo dalla paura, informando in modo corretto e completo.
Di Simonetta Pagliani

«L’irragionevole efficacia della matematica nelle scienze naturali»

Il titolo del saggio di Eugene Wigner rimanda alla necessità di imparare a leggere la realtà attraverso i numeri. La matematica rivelerà così i suoi strettissimi legami con la biologia.
Di Roberto Buzzetti

Mondor’s disease

Omnia medica mecum fero

Droghe leggere: quando l’uso ricreativo diventa distruttivo

Il consumatore occasionale o ludico di cannabinoidi potrebbe essere a rischio di dipendenza da sostanze in generale; ciò imporrebbe cautela nella prescrizione di ansiolitici.
Di Fabio Madeddu e Antonio Prunas

Lo spavento per l’arto fantasma