Archivio - Nov 2008

Data
  • All
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Ancora lenta l’ascesa del generico

Il 15 ottobre scorso è stato raggiunto un accordo sui farmaci generici tra i rappresentanti di governo e Regioni, AIFA, farmacisti, distributori e, ovviamente, produttori di generici.

Un caveat del trattamento estroprogestinico

Un caveat del trattamento estroprogestinicoAnna B. una donna di 34 anni non ha mai frequentato l’ambulatorio sia per la mancanza argomenti clinici da discutere con me, sia perché le poche volte che l’ha fatto, l’ho incalzata con le esortazioni a smettere di fumare le sue 10 sigarette quotidiane...
Di Francesco Carelli, Stefano Sgherzi

Una reazione avversa a farmaco prevedibile e prevenibile, ovvero, un errore terapeutico

Una reazione avversa a farmaco prevedibile e prevenibile, ovvero, un errore terapeuticoIl professore Gualtiero F. è ancora un bell’uomo, vivace e intelligente, di gran classe, nonostante i suoi ottantadue anni compiuti. Mi ha regalato il suo trattato di Clinica chirurgica e spesso mi racconta aneddoti della sua vita professionale che ho sempre ritenuto un grande arricchimento...

Emendare il Testo unico sull’immigrazione: un atto inumano e pericoloso

La SIMM (Società italiana medicina delle migrazioni): ritirare l'emendamento che modifica l'articolo 35 del Testo unico.

Se la malattia è rara la diagnosi latita

Sintomi respiratori e febbricola di origine virale sono ospiti quotidiani dell’ambulatorio di medicina generale e ciò è forse d’ostacolo al riconoscimento di forme infiammatorie croniche di meno frequente riscontro.
Di Renato Rossi

Un passo avanti verso l’analgesia semplificata

La recente revisione delle tabelle degli stupefacenti, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 242 del 15 ottobre 2008, permetterà, dal 15 novembre, la prescrizione dell’ossicodone nel dosaggio di 5 e di 10 mg, su ricettario normale.

Uno sguardo ai modelli organizzativi degli altri

L’importanza assegnata dal governo regionale alle cure primarie, la carenza di professionisti e le risorse limitate hanno generato, in Catalogna, innovazioni organizzative incorporate nel sistema sanitario pubblico.
Di Gianluca Bruttomesso

JAMA si occupa del programma Sanità dei candidati alla presidenza USA

Nel 2007 la spesa sanitaria pro capite negli Stati Uniti è stata di 7600 dollari, superiore a quella di qualsiasi altro paese al mondo; a fonte di ciò, negli Stati uniti più di 400 milioni di americani sono sostanzialmente privi di assistenza sanitaria, e altri 25 milioni ne hanno una limitata.
Di Gianluca Bruttomesso